Sopra i tetti di Firenze

IL DIARIO DI CECILIA PEZZA

manifestazioneArchivio

sabato

27

novembre 2010

Manifestazione Cgil, Pezza (Pd): “Siamo in piazza con l’Italia che chiede la politica vera”

Categoria Comunicati

“C’è un’Italia che chiede a gran voce politica: una politica che governi davvero il presente costruendo il futuro, non quella vuota e inconcludente di Berlusconi. Un pezzo importante di questa Italia è in piazza oggi a Roma e noi siamo convintamente al suo fianco”. Così ha detto la consigliera del Pd Cecilia Pezza commentando la manifestazione della Cgil “Il futuro è dei giovani. Più diritti e più democrazia” in corso oggi a Roma. “Da Firenze – ha spiegato Pezza- siamo partiti in tanti, stamattina, per ribadire che è necessario ascoltare e dare piena rappresentanza ai precari giovani e meno giovani, alle donne che sono tra le prime vittime della crisi economica, agli studenti e ai lavoratori della scuola e dell’università. Senza di loro non si costruisce la nuova Italia”

mercoledì

17

novembre 2010

Corteo studentesco, Pezza (Pd) risponde a Torselli (PdL) e lo invita a prendersela “col suo Governo, non con studenti e professori”

Categoria Comunicati

“Il consigliere Torselli invece di prendersela con gli studenti ed i professori che, in maniera democratica e del tutto legale, manifestano in difesa del diritto allo studio, se la prenda con il suo governo che sta distruggendo la scuola e l’università italiane; un  Governo che, tagliando i fondi al trasporto pubblico, peggiora nettamente la vivibilità delle nostre città, aumentando il traffico privato” . Con queste parole la consigliera del Pd  Cecilia Pezza  risponde alle affermazioni del consigliere del PdL Francesco Torselli.

“Il corteo – ha precisato Pezza- era perfettamente autorizzato dalla Questura, non ha provocato particolari disagi alla città ed ha rappresentato chiaramente la preoccupazione del mondo della scuola per il proprio futuro. Il Governo Berlusconi ha ridotto drasticamente i fondi per il diritto allo studio, la Legge 133 rende la figura del ricercatore quella del precario a vita, senza possibilità di sbocchio lavorativi e speranze per il proprio futuro. Torselli utilizza la scusa del traffico in maniera populista, per spostare l’attenzione dal problema reale: il nostro Paese vivrà instabile e senza cultura per i prossimi decenni, mentre la mia generazione, quella mia e del mio collega Torselli, non ha prospettive di vita in Italia. Una recente indagine dimostra che ogni settimana scappano dall’italia in media tre giovani: la cosiddetta fuga di cervelli. Il consigliere Torselli perciò si rassereni: fra qualche anno non ci sarà un traffico da bloccare, solo un Paese senza prospettive di crescita e di sviluppo” .

 

lunedì

19

luglio 2010

G8 di Genova 2001, Pezza (Pd): “E’ importante che il Consiglio comunale ricordi quel momento”

Categoria Comunicati

“E’ giusto, e importante, che il ricordo dei fatti avvenuti nove anni fa a Genova parta dal Consiglio Comunale di Firenze” . Lo ha detto la consigliera del Pd Cecilia Pezza che questo pomeriggio ha ricordato quei giorni in consiglio comunale. ”E’ nato allora un movimento democratico, una generazione si è unita nella volontà di vivere da protagonista le istanze di carattere internazionale che non potevano essere discusse soltanto dai Grandi della Terra. Quel movimento è stato represso con la violenza dallo stesso Governo che poche settimane fa ha messo a tacere con le stesse modalità i rappresentanti istituzionali ed i cittadini de L’Aquila che protestavano a Roma. Firenze, con il Forum Sociale Europeo del 2002, è stata la risposta democratica e civile alle violenze delle giornate genovesi: è grazie alla volontà politica di rendere la nostra una “città aperta” che la mia generazione ha continuato a vivere da protagonista la storia politica e sociale del nostro Paese”