Sopra i tetti di Firenze

IL DIARIO DI CECILIA PEZZA

Comunicati

venerdì

7

marzo 2014

Bando appalti servizi bibliotecari, Bieber e Pezza (Pd): “Necessario agevolare un incontro tra sindacati e soggetto aggiudicatore”

Categoria Comunicati

“Chiedere all’amministrazione di organizzare un incontro con i sindacati e il vincitore della gara d’appalto dei servizi bibliotecari”.
E’ l’indirizzo della mozione mozione a firma Bieber, Collesei e Pezza votata oggi in commissione Cultura.
“Il bando – spiegano il presdiente della commissione Cultura Leonardo Bieber e la consigliera Cecilia Pezza- è in corso e come sappiamo bene riguarda il futuro di settanta lavoratori delle nostre biblioteche.
Crediamo sia opportuno tenere accesa l’attenzione su questa vicenda, che come consiglio seguiamo da mesi, per riuscire ad ottenere il miglior servizio per i cittadini e la maggiore tutela di chi opera nel settore.
Anche se nel bando non è prevista la clausola sociale- concludono gli esponenti del Pd Bieber e Pezza- , sarà importante prevedere un incontro con le rappresentanze sindacali per sensibilizzare e informare chi si aggiudicherà l’appalto sulla reale situazione occupazionale presente nelle nostre biblioteche.”

sabato

8

febbraio 2014

San Lorenzo: a un passo dal risultato, basta con le strumentalizzazioni elettorali

Categoria Comunicati

“Vedo che taluni consiglieri di opposizione attaccano l’esito dell’incontro tra rappresentanti degli ambulanti e sindaco che si è tenuto ieri in Palazzo Vecchio. Onestamente mi cadono le braccia.” Dichiara la consigliera Cecilia Pezza. “Siccome sto seguendo da tempo la questione della riorganizzazione del mercato di San Lorenzo e so come stanno le cose, mi sento di dire che la vera presa di giro sono questi tentativi di strumentalizzare una delicatissima trattativa a scopi puramente elettorali.
Ieri c’è stata la conferma che l’amministrazione comunale è disponibile a trovare una soluzione condivisa: siamo quasi alla fine di questo confronto, siamo ad un passo dal risultato.
Chi fomenta polemiche non fa il bene né di San Lorenzo né dei suoi operatori, che si stanno dimostrando responsabili e corretti.”

lunedì

27

gennaio 2014

Movida: bene il dissequestro dei locali

Categoria Comunicati

“Fa piacere apprendere la notizia dell’annullamento dei sequestri dei locali di via dei Benci, costretti al coprifuoco dallo scorso 18 dicembre”.
Così la consigliera del Pd Cecilia Pezza che aggiunge: “Ora è importante andare comunque avanti nella strada intrapresa dall’assessorato di tutela e prevenzione degli schiamazzi e dei disturbi, ma consapevoli del fatto che non possiamo più guardare i locali come i nemici della città. Attendiamo le motivazioni del dissequestro, e speriamo sia davvero l’ultima volta che la via giudiziaria si sostituisce alla politica nella gestione della notte fiorentina.
Sono convinta in ogni caso – prosegue la consigliera Pezza- che questo tema sia un argomento fondamentale anche della prossima campagna elettorale e del prossimo programma di mandato. Vorrei che il centrosinistra guidato da Renzi assumesse in tal senso impegni precisi verso operatori della notte e residenti. Per questo credo – conclude Cecilia Pezza- che si debba attivare quanto prima un percorso il più partecipato possibile per decidere in quale direzione andare.”

mercoledì

15

gennaio 2014

Mercato di San Lorenzo: è l’ora di tornare a discuterne in Consiglio comunale

Categoria Comunicati

“Ieri in Provincia c’è stato il primo incontro per definire la sorte degli ormai 41 dipendenti dei banchi che, in caso di spostamento del mercato, rischiano il posto di lavoro. Una crisi evitabile se il Comune decidesse di riaprire la trattativa con gli ambulanti di San Lorenzo, senza fare muro contro muro annunciando date fatidiche di spostamenti inevitabili.”
E’ quanto spiega la consigliera del Pd Cecilia Pezza che aggiunge: “Ormai più di due anni fa il consiglio votò la delibera che consentiva il cambio di volto dello storico mercato fiorentino, ma con l’impegno della Giunta di continuare a riferire al Salone dei Dugento gli sviluppi di una vicenda non semplice.
È dunque arrivato il momento che l’assessore venga in consiglio a dirci cosa sta facendo. Chiederei a Biagiotti, visto che la data indicata dal sindaco per lo spostamento dei banchi è il 24 gennaio, di venire lunedì prossimo ad aggiornare i consiglieri.”

venerdì

27

dicembre 2013

Ennesimo sequestro dei locali di via de’ Benci

Categoria Comunicati

“Dopo l’ennesimo sequestro dei locali avvenuto lo scorso 18 dicembre, ritorna con tutta la sua forza la questione della movida.
Si continua a punire i locali, quando i problemi sono ben altri”. Lo ha detto la consigliera del Pd Cecilia Pezza, che spiega: “Dobbiamo insistere sulla strada del Patto della Notte, rafforzandolo e attuandolo con più convinzione. Ma serve anche maggiore presenza della pubblica sicurezza per strada, che faccia rispettare le regole a tutti senza nessuna esclusione.
Infine – ha concluso Pezza- sarebbe urgente attivare un tavolo permanente di confronto tra Comune, gestori dei locali e residenti.
Non è il momento di abbandonare questo problema, ma di rilanciare, in difesa di chi lavora e di chi vuole dormire.”

lunedì

9

dicembre 2013

Pezza, Pd, su Isia Firenze: la sua chiusura sarebbe una sconfitta per la città

Categoria Comunicati

“L’Isia opera a Firenze dal 1972.
Ad oggi lavora con l’Arena di Verona, ma non con il nostro Maggio.
Ha più collaborazioni con il Comune di Trieste che con quello di Firenze. Eppure da lì passano eccellenze del design e della comunicazione.
A giugno 2014 l’Isia dovrà lasciare la sede in via degli Alfani, di proprietà dell’Istituto degli Innocenti”
Così la consigliera del Pd Cecilia Pezza intervenendo oggi in Consiglio comunale.
“In campo – ha detto la consigliera Pezza- c’è l’ipotesi di trasferimento a Scandicci, ma per rimettere in sesto l’immobile in cui dovrebbe andare servono circa 3 milioni e mezzo di euro: l’AFAM, di cui l’Isia fa parte, ha in preventivo sull’edilizia di tutta Italia per il 2014 poco più di questa cifra, davvero troppo poco!
Per questo il nostro Comune deve attivarsi, insieme agli altri Enti locali del territorio, per chiedere al Ministero di stanziare i fondi necessari per sistemare lo stabile di Scandicci o un altro immobile a Firenze in cui questa nostra scuola d’eccellenza possa continuare ad operare. Perderla sarebbe una sconfitta per tutti noi”

lunedì

28

ottobre 2013

Votata in commissione cultura la mozione su Villa Triste

Categoria Comunicati

Oggi la commissione cultura e sport di Palazzo Vecchio ha dato l’ok alla mozione del PD per l’apposizione di una nuova lapide in ricordo di Villa Triste. Cecilia Pezza, prima firmataria del testo, si dice soddisfatta per l’esito del voto:

“Il segnale di questa mozione è davvero importante: non dobbiamo disperdere il ricordo di chi durante l’occupazione nazifascista della nostra città ha opposto resistenza alle ingiustizie ed ha combattuto per la democrazia anche a costo di morte e torture. Nelle stanze del palazzo in via Bolognese 67 sono morti e sono stati torturati tanti nostri eroi, a loro dobbiamo la nostra libertà”.

Pezza auspica inoltre che la raccomandazione della Commissione per istituire al più presto la Commissione toponomastica comunale venga recepita velocemente.

lunedì

29

luglio 2013

Mercato di San Lorenzo, Pezza (Pd): “E’ urgente sapere la destinazione dei banchi coinvolti nello spostamento e i tempi”

Categoria Comunicati

“Più chiarezza sulla delibera approvata dalla giunta  e che riguarda la questione del mercato di San Lorenzo e il relativo spostamento dei banchi”. A chiederla è la consigliera del Pd Cecilia Pezza che sull’argomento ha fatto una comunicazione in Consiglio comunale. “Quando ci sono dei lavori da fare ( Toscana Energia in questo caso), tutti devono collaborare perché le cose vadano nel migliore dei modi a favore della collettività. Credo però che sia necessario informare i banchi interessati dallo spostamento sulla loro destinazione temporanea e che sia opportuno indicare la durata indicativa dei lavori, in modo che gli ambulanti possano organizzarsi nel migliore dei modi”.

venerdì

7

giugno 2013

Maggio musicale, Pezza (Pd): “Bene l’apertura di Renzi all’idea di azionariato popolare. Non convince l’ipotesi di una cooperativa per il corpo di ballo”

Categoria Comunicati

“Bene l’apertura del sindaco Renzi all’idea dell’azionariato popolare, che da teoria può passare a realtà, se c’è la volontà di tutti. Resta comunque tanta preoccupazione, non certo mitigata dalla proposta di una cooperativa per “salvare” il corpo di ballo del Maggio: non nascondiamoci dietro a un dito”. Così la consigliera del Pd Cecilia Pezza commentando le dichiarazioni del sindaco sul maggio musicale rilasciate oggi a Lady Radio. “ Una cooperativa – dice la consigliera Pezza- equivale ad una esternalizzazione del Maggio Danza, e la domanda a cui bisogna rispondere è proprio questa: vogliamo esternalizzare funzioni che qualificano il nostro teatro o vogliamo rilanciare tutte le attività di cui si compone? Perchè la prima strada è semplice, e mette tutto il peso dell’operazione sulle spalle dei lavoratori. La seconda strada è sicuramente più complicata ma è quella che vorrei che percorressimo, mi pare infatti la sola in grado di salvare davvero il Maggio senza perderne il suo valore.”

giovedì

30

maggio 2013

Patto per la Notte, Pezza (Pd): “Operazione positiva che sta accanto alla costruzione di un nuovo futuro per il centro di Firenze”

Categoria Comunicati

“Nel fare i complimenti all’assessore Biagiotti per le nuove regole della notte fiorentina, credo sia auspicabile aprire una riflessione ancora più profonda sul futuro del centro storico. Il nuovo patto è un passo avanti, innanzitutto perchè evita di sanzionare quei locali che vi aderiscono e che quindi decidono di essere più virtuosi degli altri. Reputo inoltre importante la scelta di fare maggiore sensibilizzazione culturale verso i giovani che vivono la movida”. Così la consigliera del Pd Cecilia Pezza intervendo sulla comunicazione dell’assessore Biagiotti sulla questione della movida e il Patto per la Notte.

“Accanto a queste riflessioni- ha aggiunto Pezza-  penso però che si debba aprire un ragionamento profondo, che coinvolga non solo residenti e gestori dei locali, ma gruppi musicali, operatori culturali e tutto quel mondo che può qualificare sempre di più le notti cittadine. Questa operazione sta accanto a quella di costruire un nuovo futuro per il nostro centro, che deve riacquistare funzioni reali per i cittadini e deve tutelare le proprie peculiarità, a partire dai negozi storici.
Se teniamo insieme la sfida per una notte sempre più qualificata (e magari con orari diversi, perchè non è detto che la movida debba iniziare sempre più tardi e finire più tardi ancora) e quella della vivibilità generale dell’area Unesco vinceremo una battaglia importante per il futuro di Firenze.”